Associazione Culturale

Orchestra Crescendo

Associazione Culturale

Orchestra Crescendo

Associazione Culturale

Orchestra Crescendo

Associazione Culturale

Orchestra Crescendo

Curriculum insegnanti

Judit Földes   Direttore musicale e artistico 

                insegnante di violino, viola e musica da camera 

​

Dal 1997 è violista del prestigioso ensemble barocco “ I Sonatori de la Gioiosa Marca”, uno dei più affermati complessi italiani che si dedicano da più di 30 anni all'esecuzione di musiche antiche su strumenti d'epoca.

​

Con “I Sonatori” ha partecipato ai più importanti festival internazionali quali Amsterdam, Barcelona, Bruges, Bruxelles, Buenos Aires, Città del Messico, Lisbona, Luzern, Ludwigsburg, Lugano, Montreux, München, Salzburg, Zürich, Varsavia, etc. Ha inoltre suonato per i principali festival e società concertistiche in Italia come Bologna Festival, Città di Castello (Festival delle Nazioni), Ferrara Musica, Firenze (Amici della Musica), Milano (Società del Quartetto, San Maurizio), Padova (Amici della Musica), Siena (Accademia Chigiana), etc., collaborando con artisti famosi come Giuliano Carmignola, Cecilia Bartoli e Sergio Azzolini, Sol Gabetta e Dorothee Oberlingered effettuando numerose incisioni discografiche più volte premiate dalla stampa specializzata ("Diapason d'or de l'annèe" – Parigi e "Premio Vivaldi" della Fondazione Cini – Venezia).

​

Judit Földes è nata a Budapest, dove si è diplomata all’Accademia Superiore di Musica “F. Liszt”, allieva di L. Bársony, S. Nagy, Gy. Kurtág e F. Rados. Ha più volte collaborato con la Hungarian State Orchestra e con l’ensemble di musica contemporanea Intermodulation di Budapest.

​

Specializzatasi nel repertorio barocco su strumenti originali, dal 1983 al 1998 è violista del “Concerto Armonico” di Budapest con il quale ha tenuto concerti in Ungheria, Olanda, Belgio, Francia, Austria, Spagna e Germania, ed ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche e discografiche. Tra queste, quella comprendente i concerti per violoncello e archi di C. Ph. E. Bach (etichetta Hungaroton) ha ottenuto nel 1992 il premio della critica discografica tedesca. Dal 1991 al 1999 ha fatto parte dell’orchestra internazionale “Le Concert des Nations” diretta da Jordi Savall.

​

Dal 2009 è co-fondatrice e direttore musicale e artistico dell'Orchestra Giovanile CRESCENDO e vicepresidente dell'Associazione Culturale Orchestra Crescendo.

Elisa Pezzi   Direttore di coro

                insegnante di propedeutica 

​

Laurea in Musicologia presso l'Università degli Studi di Pavia (sede di Cremona) con una tesi sulla Musicoterapia applicata ai bambini. Certificato di post-formazione di Direzione di Coro di Voci Bianche presso Conservatorio della Svizzera Italiana - Scuola Universitaria di Musica - di Lugano.

​

Formazione presso l'A.P.M.M. (Associazione Pedagogia Musicale Musicoterapia). E' responsabile di diversi progetti di musicoterapia e di attività euritmica presso numerose scuole materne, elementari e medie della provincia di Bergamo.

​

Ha iniziato giovanissima lo studio del pianoforte con Emilio Suvini, diplomandosi al Conservatorio "N. Paganini" di Genova.

Svolge intensa attività concertistica sia cameristica che solistica, collaborando stabilmente con varie formazioni di musica da camera ed esibendosi in diverse stagioni concertistiche.

Ha ricevuto riconoscimenti internazionali come il Primo premio assoluto al IX Concorso Internazionale "Città di Racconigi", Secondo Premio al II Concorso Internazionale "Paul Harris".

All'attività concertistica affianca quella di pianista collaboratore presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "G. Donizetti" di Bergamo nelle classi di oboe, fagotto, flauto e clarinetto. Con il medesimo incarico ha partecipato alle Masterclasses dei Maestri Audin (I° fagotto dell'Opèra di Parigi), Dahl (I° fagotto Orch. della Radio di Colonia) e Giaccaglia (I° fagotto Orch. Teatro "La Fenice" di Venezia).

​

Accanto a quella per la musica classica nutre anche una profonda passione per la musica jazz e per la sperimentazione di nuove formazioni e suoni, collaborando con il sassofonista jazz Roger Rota.

Pietro Cottica       insegnante di violoncello 

​

Pietro Cottica si è avvicinato allo studio del violoncello, con Alessandra Marchese, nel 2006 a 12 anni, contemporaneamente allo studio del pianoforte. Nel 2008, finiti i tre anni di pianoforte, ha deciso di continuare lo studio del violoncello, entrando al Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del M.° Daniele Beltrami e, successivamente nel 2010 con il M.° Matteo Ronchini, sotto la guida del quale ha portato a termine i suoi studi, col massimo dei voti e lode.

Dal 2014 Pietro ha collaborato con numerose orchestre giovanili: l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Lago Maggiore, l’Orchestra “Petite Societé”, l’Orchestra Paul Harris. All’attività orchestrale affianca anche quella cameristica in varie formazioni, in particolare quella del trio per pianoforte. Negli ultimi anni sta ampliando i propri orizzonti musicali dedicandosi anche allo studio della musica contemporanea, collaborando con compositori come Azio Corghi, Federico Gardella e Daniela Terranova. 

Nel corso dei suoi studi ha avuto occasione di frequentare masterclass con i Maestri Daniele Beltrami, Relja Lukic, Martina Rudic, Matteo Ronchini, Elena Ponzoni, Nicholas Jones e Stefan Kropfitsch. Tuttora segue corsi di perfezionamento sotto la guida dei docenti Marco Scano e Stefano Cerrato.

Da ottobre 2016 si dedica con passione all’insegnamento del violoncello nell’ambito del Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Lombardia.

Nell’autunno 2017 ottiene l’idoneità per il biennio Professori d’Orchestra 2017/2019 dell’Accademia del Teatro alla Scala.

Si esibisce stabilmente in formazioni orchestrali e cameristiche con l’ensemble “G. Testori” ed è primo violoncello dell’ensemble musicale “Shirah”.

Sara Brusamolino       insegnante di flauto traverso

​

Nata a Melzo (MI), si diploma in flauto presso il conservatorio G. Verdi di Milano, sostenendo tutti gli esami come privatista. Consegue, con il massimo dei voti, il diploma accademico di II livello in flauto presso l’Istituto superiore di studi musicali “A. Peri” di Reggio Emilia, sotto la guida dei maestri Marco Zoni, Michele Marasco e Giovanni Mareggini. 

​

Ha partecipato, in qualità di allieva effettiva, a numerosi corsi di perfezionamento e masterclasses, tenuti dai Maestri Marco Zoni, Bruno Grossi, Michele Marasco e Giampaolo Pretto. 

Si dedica allo studio dell’Ottavino sotto la guida del maestro Giovanni Paciello. 

​

Nel 2012 consegue la laurea in Psicologia presso l’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. 

​

L’attività concertistica la vede protagonista in numerose formazioni cameristiche (dal duo flauto-pianoforte ai quartetti di fiati). Risulta vincitrice di diversi premi in concorsi nazionali e internazionali (tra cui il primo premio nella sezione musica da camera nel concorso internazionale città di Legnago “premio Salieri” ). 

Nell’agosto 2015 risulta vincitrice del premio “Alberto Burri” per giovani interpreti, indetto dal Festival delle Nazioni; ha collaborato nel ruolo di primo flauto con l’orchestra del teatro comunale di Bologna, in occasione del festival AngelicA.

​

Collabora con “Icarus Ensemble”, con cui ha partecipato a importanti festival, esplorando il repertorio della musica contemporanea. Si è esibita come solista con l’orchestra al fianco del maestro Andrea Griminelli (gennaio 2014). 

Collabora con l’orchestra da camera Guido d’Arezzo. 

​

Si dedica inoltre all’insegnamento, in diverse scuole ed accademie musicali.

Stefano Merighi       insegnante di clarinetto

​

Nato nel 1992, incomincia entusiasta lo studio e il gioco del clarinetto all’età di dieci anni con il M° Vincenzo Bardaro. Nei cinque anni successivi partecipa a rassegne musicali e concorsi di livello nazionale (Sartirana Lomellina, Camponogara, Città di Castello, Milano) ricevendo sovente il Primo premio, aggiungendovi in due occasioni, conferito all’unanimità, il “Premio Speciale della Giuria” e la “Menzione Speciale della Giuria” per la sua interpretazione del “Adagio” tratto dal Concerto per clarinetto e orchestra KV 622 di W.A. Mozart. 

​

Ha studiato sotto la guida del M° A. Eusebio, del M° M. Longoni presso lo Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, e ha partecipato a una Masterclass del M° Robert Oberaigner con il quale è attualmente in contatto.

​

Nel 2013 lavora come direttore artistico-musicale alla realizzazione di uno spettacolo teatrale nato dalla collaborazione tra l’Organizzazione Teatrale Interculturale “Ser - tea – zeit”, e il Comitato Gariwo, la Foresta dei  Giusti, suonando e recitando in diretta Rai in occasione del Memofest – Festival delle buone memorie, evento d’apertura della Prima Giornata Europea dei Giusti.

​

Da Gennaio a Luglio 2016 è Tirocinante in qualità di aiuto educatore presso l’ “A.P.M.M. Giulia Cremaschi Trovesi” (Associazione Pedagogia Musicale e Musicoterapia). 

​

Nel 2016 vince un’audizione indetta dal M° Giovanni Verrando e registra la prima esecuzione di un brano per Clarinetto ed Elettronica scritto da nuovi compositori emergenti.

​

La sua esperienza concertistica comprende festival, concorsi e concerti tenutisi in diverse località tra cui Francia (Ambert,), Svizzera (Basilea, Locarno, Lugano), Germania (Annweiler am Trifels) Inghilterra (Brighton, Londra), Italia (Milano, Bergamo, Roma, Pavia, Piacenza), nella duplice veste di prima parte orchestrale e solista.

​

Nel 2016 conclude, a pieni voti, il percorso di Laurea Triennale in Scienze dell’Educazione presso l’Università Milano Bicocca sotto la guida della Dott.ssa Francesca Antonacci, con una tesi inerente alla Pedagogia del Gioco.

​

Attualmente studia presso il Conservatorio G.Nicolini di Piacenza sotto la guida del M° Paolo Beltramini.

​

Dal 2010 è membro stabile dell’Orchestra Crescendo con la quale continua tuttora a divertirsi.

Francesco Vassena       insegnante di propedeutica e tromba

​

Francesco Vassena è nato a Carate Brianza nel 1987 e inizia lo studio della Tuba dopo aver conseguito la laurea Triennale in Tecniche Erboristiche presso l’Università degli Studi di Milano. Suoi insegnanti sono stati M° Eros Sabbatani e M° Felice Dall’Era e per il semestre di studi in Germania, a Monaco di Baviera, il professor Joseph Steinboch.

​

Nell’ottobre del 2016 si laurea, presso il Conservatorio G. Verdi di Milano con 109/110. Attualmente sta frequentando il secondo anno del Biennio di Specializzazione in Basso tuba presso il Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del M° Felice Dall’Era. Durante gli studi ha avuto modo di partecipare alle produzioni orchestrali del Conservatorio dirette da Michele Gamba (2017) Sandro Gorli (2017), Tito Ceccherini (2016).

​

Ha inoltre collaborato con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi e nel 2014 con il M° trombettista Giovanni Falzone con la prima del suo spettacolo “La banda del teatrino”.

​

Dal 2015 affianca gli studi di conservatorio a quelli presso la federazione italiana di musicoterapia di Giulia Cremaschi collaborando con laboratori, scuole e istituti del territorio.

Facebook